Subentro

Il Subentro è la pratica di riattivazione di un contatore chiuso/disattivato.

Ciò che lo differenzia dalla Voltura è che il Subentro riguarda un contatore che NON sta erogando energia elettrica/gas naturale, mentre la voltura è la pratica di cambio di intestazione di un contatore attivo.
Per richiedere il Subentro basterà seguire le indicazioni presenti in questa pagina e mandarci tutta la modulistica compilata per intero ad uno dei seguenti recapiti:

  • Via email all'indirizzo servizioclienti@energialocale.com

  • Via Whatsapp al numero 0110240721

  • Recandoti allo Sportello più vicino a te

Tempistiche e Costi

Ad eccezione di casi particolari, i subentri hanno un tempo di evasione di 7 giorni lavorativi per l'energia elettrica e 12 giorni lavorativi per il gas.

Il costo complessivo è pari a 60€ (+iva) sia per energia elettrica che gas, e comprende all'interno già gli eventuali contributi amministrativi richiesti dal Distributore Locale.

Dati Necessari

Affinché il Subentro possa essere evaso, è necessario che la modulistica riporti i seguenti dati:

  • Nome e Cognome o Ragione Sociale, e relativo Codice Fiscale e Partita Iva;

  • Il Codice POD per le utenze elettriche ed il Codice PDR per le utenze gas. Tali codici li potrai trovare nelle vecchie bollette. Se non hai accesso a tali documenti, per l'energia elettrica potrai fornirci il codice cliente di 9 cifre riportato sullo schermo del contatore elettronico, mentre se non conosci il codice PDR dovrai contattare il distributore locale fornendo il numero della matricola del contatore;

  • I Recapiti (numeri di telefono e/o indirizzo e-mail);

Modulistica Necessaria

  • Modulo delle Richieste Accessorie di Energia Elettrica o Gas Naturale;

  • Contratto completo e firmato in ogni sua parte;

  • Documento di identità del richiedente;

  • Titolo di possesso, detenzione o utilizzo dell'immobile, come ad esempio il contratto di locazione, atto di compravendita, visura catastale, oppure la Dichiarazione di Possesso/Detenzione dell'Immobile. In alternativa è possibile anche presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (ai sensi dell'articolo 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445).

Ulteriori Informazioni

In fase di richiesta non è possibile scegliere la potenza impegnata e sarà sempre impostata al valore presente al momento della disattivazione. Nei casi in cui non sia possibile conoscere la precedente potenza impegnata, verrà applicata quella predefinita di 3 kW.

Dopo l'attivazione sarà eventualmente possibile richiedere un aumento o diminuzione di potenza per portare il valore a quello desiderato.

Casi particolari - Contatore Sospeso per Morosità

Se il contatore non eroga corrente o gas naturale, ma risulta ancora attivo, è probabile che sia sospeso per morosità dall'attuale fornitore. In tale caso non sarà possibile procedere con il Subentro e dovrai contattare l'attuale fornitore per ripristinare le forniture. Solo dopo l'evasione delle richieste da parte dell'attuale fornitore potrai contattarci per stipulare un regolare contratto di cambio fornitore.